Sintesi

  • Per l'80% degli intervistati, i tassi in salita e l'aumento della volatilità determinano un mercato favorevole alla gestione attiva.
  • Gestione della duration e inserimento di investimenti alternative sono i fattori chiave delle strategie scelte per affrontare la risalita dei tassi.
  • Sette su dieci considerano essenziale investire in strumenti alternative per contribuire a diversificare il rischio di portafoglio.
Gli investitori professionali esprimono una visione del mercato che sembra riferirsi più al 2007 che al 2017 e che fa pensare a un ritorno alla vecchia normalità.
È arrivata la nuova normalità, uguale alla vecchia normalità
La volatilità è tornata. Mentre alcuni investitori potrebbero essere stati colti alla sprovvista dagli alti e bassi dell'inizio del 2018, i fund buyer professionisti si aspettavano già da un po' di tempo un picco di volatilità. La nostra ultima indagine sui fund buyer mette in luce una visione del mercato che ricorda più il 2007 e sembra quasi un ritorno alla vecchia normalità. Ecco come stanno rivedendo le ipotesi che si erano dimostrate così utili nei mercati post-crisi.

I fund buyer professionali tenevano d'occhio la volatilità da tempo
Oltre tre quarti (78%) dei fund buyer professionali sono sorpresi del fatto che la volatilità dei mercati sia rimasta su livelli tanto bassi per così tanto tempo e il 60% degli intervistati afferma che gli investitori sono molto preoccupati dell'assenza di volatilità.

I tre principali timori dei fund buyer professionali riguardo al rischio di portafoglio
I buyer prevedono che ci saranno rischi, ma non sono concordi su quali ripercussioni avranno sulla performance dei portafogli. La maggioranza ritiene che l'aumento dei tassi inciderà negativamente sulla performance complessiva (49%), ma tre su dieci pensano che la variazione dei tassi possa favorire la performance. La differenza di opinione può essere dovuta ai diversi orizzonti d'investimento.

Timori principali per il rischio di portafoglio:

  • 55% rialzo dei tassi d'interesse
  • 47% picchi di volatilità
  • 36% liquidità
Come reagiscono i fund buyer professionali al mercato di oggi?
Nonostante questi rischi, i fund buyer professionali riferiscono di avere un obiettivo medio di rendimento dell'8,4%. L'82% dei buyer intervistati ritiene che questo obiettivo sia realistico. Ma i buyer sanno che la loro strategia d'investimento deve evolvere per aiutare a posizionare meglio i portafogli in funzione delle nuove realtà di mercato. I buyer dichiarano che:

  • ridurranno la duration sui bond
  • faranno ricorso a investimenti alternative per generare utili
  • prediligeranno le azioni europee e quelle dei mercati emergenti
La gestione attiva è decisiva
I fund buyer intervistati prevedono la presenza di volatilità sui mercati e l'80% dichiara di essere favorevole alla gestione attiva per contrastare il rialzo dei tassi e la volatilità. In effetti, l'84% ritiene che una gestione attiva offra una migliore protezione dal rischio di ribasso rispetto alle gestioni passive. Inoltre due terzi degli intervistati pensano che la gestione attiva sia la scelta migliore per sfruttare i movimenti a breve termine del mercato.

Alternative: importanti come mai prima
Sette fund buyer su dieci dichiarano che gli investimenti alternative sono essenziali per migliorare la diversificazione del rischio di portafoglio. Probabilmente ricorreranno al Private Equity per generare valore aggiunto e a strumenti Hedged Equity e Managed Futures per gestire la volatilità.

I bassi rendimenti hanno reso più difficile generare un flusso di proventi stabile. Di conseguenza, il 59% degli intervistati riferisce che la loro organizzazione sta facendo un ricorso sempre maggiore agli investimenti alternative in sostituzione del Fixed Income.

  • Più della metà (52%) si rivolge agli investimenti nell'immobiliare per la loro capacità di generare rendimento.
  • Quattro su dieci ritengono che le infrastrutture possano aiutare a perseguire i loro obiettivi di rendimento.
  • Il 35% ritiene che il Private Debt sia un veicolo efficace.
Informazioni sull'indagine
I fund buyer professionali hanno il compito di analizzare e di selezionare i fondi inseriti nei portafogli di banche private, assicurazioni, fondi di fondi e altre piattaforme d'investimento retail. L'Indagine globale di Natixis Investment Managers sui fund buyer professionali è stata condotta da CoreData Research nei mesi di settembre e ottobre 2017. Per l'indagine sono stati consultati 200 fund buyer di 23 Paesi.

Questo materiale è fornito al solo scopo informativo e non rappresenta un consiglio di investimento.

Tutti gli investimenti comportano rischi, incluso il rischio di perdita di capitale. Nessuna strategia di investimento o tecnica di gestione del rischio può garantire il rendimento o eliminare il rischio in tutte le condizioni di mercato.

La diversificazione non garantisce un profitto o la protezione dalle perdite.

Gli investimenti alternativi comportano rischi specifici che possono essere diversi da quelli associati agli investimenti tradizionali, tra cui illiquidità e il potenziale di perdite o guadagni amplificati. Gli investitori dovrebbero comprendere appieno i rischi associati a qualsiasi investimento prima di investire.

Natixis Distribution, L.P. è un broker-dealer a responsabilità limitata e il distributore di varie società di investimento registrate per le quali i servizi di consulenza sono forniti da società affiliate di Natixis Investment Managers.