Il mondo del 2021 è pieno di incertezze sia per chi è già in pensione, sia per chi sta risparmiando per quel traguardo. La sicurezza è un fattore critico: dalle sfide immediate di nuove ondate pandemiche agli interrogativi a più lungo termine sull'ambiente, sul quadro geopolitico e sull'inflazione.

La pensione è indubbiamente un tema chiave per gli investitori. Infatti, il 40% di loro pensa che "ci vorrà un miracolo" per andare in pensione potendo contare su una sicurezza finanziaria.1 Il Global Retirement Index 2021 di Natixis prende in considerazione lo scenario globale della sicurezza post-pensionamento e analizza a fondo quattro questioni fondamentali per chi risparmia in vista della pensione: inflazione, tassi d'interesse, debito pubblico e preoccupazioni a non finire.

Scarica il report completo (in Inglese)

Top 10 Paesi in termini di sicurezza previdenziale

Il Natixis Global Retirement Index 2021 rivela quali sono i primi 10 Paesi in tutto il mondo sul piano della sicurezza previdenziale.


Le quattro principali preoccupazioni sulla sicurezza post-pensionamento

  1. Inflazione

    La ripresa ha portato la prima vera inflazione dopo 13 anni. Mentre gli economisti potrebbero ritenere che si tratti di un fenomeno transitorio, agli investitori questo ritorno ha invece fatto nascere il dubbio che gli ultimi dieci anni potrebbero essere stati un'eccezione anziché la regola.

  2. Tassi d'interesse

    I tassi d'interesse sono bassi dal 2009, ma si sono ulteriormente abbassati l'anno scorso, quando la politica è intervenuta in soccorso delle economie locali. I tassi bassi possono avere favorito la crescita e i consumatori, ma il clima generale ha messo in difficoltà i pensionati che hanno bisogno di generare reddito.

  3. Debito pubblico

    Gli imponenti piani di rilancio sono stati uno strumento di politica decisivo, che ha contribuito a impedire che l'emergenza sanitaria si trasformasse in una crisi economica mondiale. Ma i livelli record di spesa raggiunti nel 2020 e nel 2021 sono stati l'ultimo atto di una pressione del debito pubblico accumulatasi nell'arco di decenni. Gli investitori sono preoccupati delle implicazioni di tutto questo sulle prestazioni pensionistiche.

  4. Un mondo di preoccupazioni

    Al di là delle pressioni economiche, le persone condividono una serie di preoccupazioni riguardo alla pensione: dal lavoro, alla salute, alla disparità di reddito, i motivi di inquietudine non sono certo pochi.

Che cosa serve per raggiungere la sicurezza finanziaria post-pensionamento?
I rischi legati all'inflazione, ai tassi d'interesse, al debito pubblico e alle sfide finanziarie di carattere occupazionale e sanitario sono rilevanti. E si presentano in un momento in cui molti sistemi pensionistici stanno passando dalle pensioni tradizionali a soluzioni a contribuzione definita.

Di conseguenza, otto persone su dieci sanno che, sempre di più, sono loro a doversi occupare di finanziare la propria pensione. Ma in che modo chi investe a fini pensionistici può raggiungere l'obiettivo di una pensione più sicura? Gli investitori individuali intervistati dichiarano che il datore di lavoro è la prima linea di difesa in questo processo:
  • l'80% (compreso il 77% degli imprenditori consultati nella nostra indagine) ritiene che le aziende dovrebbero essere tenute ad aiutarli a raggiungere la sicurezza previdenziale;
  • l'80% dichiara che sarebbe più propenso a lavorare per un'azienda che offrisse contributi confacenti al suo piano di risparmio pensionistico;
  • sette su dieci affermano che se avessero la possibilità di investire in soluzioni che rispecchino i loro valori personali sarebbero motivati a risparmiare di più in vista della pensione;
  • il 62% delle persone intervistate a livello globale dichiara di avere bisogno di consulenza professionale per selezionare gli investimenti da inserire nel proprio piano pensionistico. (Si consideri che più della metà di questo gruppo reputa di avere una buona conoscenza in materia di investimenti e il 62% afferma di capire gli investimenti inseriti nel proprio piano pensionistico).
In sostanza, la società sta trasferendo la responsabilità della sicurezza previdenziale sulle persone. Più di tre quarti (77%) dichiarano che il finanziamento della pensione ricade interamente sulle loro spalle. E' importante aiutarli a prendere decisioni oculate per fare fronte a questa responsabilità. Forse alla fine non servirà un miracolo ma, per molti, raggiungere la sicurezza finanziaria post-pensionamento richiederà sicuramente l'impegno delle persone, dei datori di lavoro e dei responsabili politici.

Per approfondire
La sicurezza post-pensionamento globale è un obiettivo che merita attenzione. Se gli stakeholder saranno all'altezza del ruolo e della responsabilità, potrebbe essere a portata di mano. Per tutti i dettagli sulla posizione attuale del tuo paese e per saperne di più sulle principali minacce che incombono sulla sicurezza previdenziale nel mondo — leggi il report completo (in Inglese)

Scarica il report completo (in Inglese)
1 Natixis Investment Managers, Global Survey of Individual Investors condotta da CoreData Research, marzo-aprile 2021. Per l'indagine sono stati consultati 8.550 investitori di 24 paesi.