Parigi, 24 giugno 2019

In seguito alle informazioni trasmesse il 20 giugno 2019 da Natixis e da H2O Asset Management e alle dichiarazioni rese oggi da H2O Asset Management, Natixis desidera precisare ulteriormente alcuni aspetti.

1. Natixis appoggia i provvedimenti annunciati da H2O Asset Management riguardo a:

Liquidità intrinseca dei titoli
In merito alla liquidità intrinseca dei titoli che sono stati ritenuti illiquidi, i team H2O AM hanno continuato ad attuare le misure necessarie per garantirne la valorizzazione in base alla rispettiva situazione di liquidità. Gli asset in questione sono titoli di debito privato emessi da svariate società, nessuna delle quali si trova oggi in condizioni di insolvenza. Tuttavia, in considerazione del clima attuale, i team H2O AM hanno deciso di registrare questi titoli al rispettivo valore di transazione nell'ipotesi di una vendita totale immediata, anziché in base al valore di mercato standard, precisando che il valore di transazione è stato determinato in base alle valutazioni fornite domenica da banche internazionali indipendenti da Natixis. Per i fondi H2O, i titoli in questione rappresentano un'esposizione totale inferiore al 2% delle masse in gestione (fonte: H2O AM). Ciò consentirà ai clienti che rimarranno e ai nuovi investitori di recuperare il valore a lungo termine dei titoli detenuti.

La liquidità dei titoli è garantita e consentirà di fare fronte a eventuali ulteriori riscatti, laddove alcuni clienti decidano di vendere una parte dei loro fondi, perché preoccupati dalle notizie di stampa a riguardo. Va inoltre precisato che questa situazione non incide sui driver di performance a lungo termine dei fondi H2O, che negli anni hanno offerto risultati lusinghieri ai nostri clienti, in quanto si tratta di fattori non collegati a questo tipo di investimento (ved. comunicato stampa dettagliato di H2O AM del 20 giugno 2019).

Eliminazione delle commissioni di sottoscrizione
H2O AM ha annunciato, fino a ulteriore comunicazione, l'eliminazione di tutte le commissioni di sottoscrizione introdotte alcuni mesi fa sui suoi fondi. Inoltre, H2O AM ha reso noto di avere introdotto, nel 2017, regole specifiche di swing pricing tese a tutelare gli investitori che decidono di restare nei fondi contro l'eventuale aggravio delle commissioni conseguente all'uscita di altri investitori. Queste spese saranno quindi a carico degli investitori che richiedono la restituzione dei titoli.

2. Natixis ribadisce i principi del proprio modello di gestione articolato in più società di gestione

Il modello di gestione patrimoniale applicato da Natixis poggia su 25 società di gestione, tutte indipendenti tra loro, autonome nella politica d'investimento adottata e dotate di team di gestori di grande capacità. Natixis Investment Managers mette a disposizione di tutte le società del gruppo una piattaforma globale di distribuzione e, in particolare, assolve un ruolo di monitoraggio delle funzioni di controllo e compliance.

Nel quadro dell'impegno teso a recuperare la fiducia nei confronti di H2O Asset Management, Natixis ha inoltre deciso di anticipare la revisione periodica condotta su questa società, fissandola al 21 giugno 2019. Si ricorda inoltre che la funzione Inspection Générale del gruppo BPCE effettua regolarmente un audit di tutte le società di NatixisInvestment Managers.

Al 31 marzo 2019, il patrimonio gestito dalle nostre 25 società di gestione ammontava a 855 miliardi di euro. Le differenze nell'approccio gestionale di ciascuna società ci consentono di offrire una vasta gamma di prodotti per soddisfare una clientela diversificata sia sul piano territoriale che in termini di propensione al rischio.

Al 31 marzo 2019, H2O Asset Management gestisce un patrimonio pari a circa 31 miliardi di euro per conto di una clientela molto vasta. Natixis gestisce 20 milioni di finanziamenti seed dei fondi Atlanterra e un impegno di 25 milioni di euro di un fondo in via di costituzione. H2O Asset Management rappresenta circa il 3,7% delle masse gestite da Natixis Investment Managers e il suo contributo all'utile netto di gruppo di Natixis è stato pari al 5% nel 2017, all'11% nel 2018 e al 6% nel primo trimestre del 2019 (esclusi gli effetti dovuti all'applicazione dell'IFRIC 21). Si ricorda che, per il 2018, il contributo comprendeva circa 420 milioni a titolo di commissioni di performance, pari al 13% dei proventi delle gestioni patrimoniali, rispetto a una media a lungo termine del 7% circa, usata come base per fissare gli obiettivi di Natixis New Dimension.



Informazioni su Natixis
Natixis è una società multinazionale francese, specializzata nell'offerta di servizi finanziari quali gestioni del risparmio e patrimoniali, corporate & investment banking, assicurazioni e pagamenti. Società controllata del Groupe BPCE, secondo gruppo bancario francese che opera attraverso le sue due reti retail - Banque Populaire e Caisse d’Epargne - Natixis conta circa 16.000 dipendenti in 38 paesi. Della sua clientela fanno parte società, istituzioni finanziarie, organizzazioni nazionali e sovranazionali, oltre ai clienti delle reti del Groupe BPCE. Quotata alla borsa di Parigi, Natixis vanta una solida base finanziaria, con capitale di classe 1 ai sensi di Basilea 3(1) pari a 11,1 miliardi di euro, CET1 Ratio(1) pari all'11,6% ai sensi di Basilea 3 e rating di lungo termine di qualità (Standard & Poor’s: A+ / Moody’s: A1 / Fitch Ratings: A+).

(1) In base alla normativa CRR-CRD4 al 26 giugno 2013, compreso il compromesso danese – phase-in escluso.Dati al 31 marzo 2019.