La tecnologia informatica ha trasformato tutti gli aspetti della gestione finanziaria, compresa la creazione di algoritmi utilizzati per analizzare quali titoli negoziare, come negoziarli, in quale volume e quando. Con l'evoluzione della tecnologia e degli investimenti, gli sviluppi, una volta considerati innovativi, sono diventati insignificanti. Nel settore degli investimenti, questa transizione può anche essere descritta come l'evoluzione da alfa a beta.

Alpha e beta chiariti
Il rendimento di un investimento è composto da quelli che possono essere descritti come piccoli blocchi di costruzione - noti in finanza come alfa e beta. Il termine "alfa "1 si riferisce a quella componente del rendimento che non è facile da identificare o in cui investire, comprese le idiosincrasie specifiche delle azioni o l'abilità ed esperienza unica di un particolare gestore di fondi. Alpha è il punto di partenza del flusso di ritorno. Il termine "beta"2 si riferisce alla parte del rendimento di un investimento che è più facilmente identificabile. Conosciuto anche come "premio al rischio"3 indica elementi come il settore di investimento, lo stile, le dimensioni e i rischi generali di mercato. In breve, "beta" è ciò che ci si aspetta, mentre "alfa" è il rendimento aggiuntivo.

La teoria dell’evoluzione secondo Alpha e Beta
In generale, il beta è facilmente descrivibile, mentre l'alfa non lo è. Tuttavia, nel corso del tempo, componenti non identificati di un rendimento possono essere identificati - permettendo all'alfa di trasformarsi in beta. Ad esempio, i professionisti dell'investimento hanno storicamente riunito insieme grandi e piccole aziende, senza rendersi conto che le dimensioni dell'azienda potrebbero essere un fattore importante per l’identificazione delle caratteristiche di rendimento e rischio. Oggi, essi riconoscono che le piccole imprese hanno generalmente superato le grandi imprese nel tempo, ma tendono a farlo con maggiore volatilità. In questo modo, le piccole imprese offrono un profilo di rischio e rendimento unico - e sono diventate una fonte identificabile di beta. Alla ricerca di un beta alternativo.

A partire dagli anni 2000, gli ingegneri finanziari hanno iniziato a sviluppare metodi per catturare i beta dei rendimenti degli hedge fund utilizzando tecniche di regressione su grandi serie di dati di strategie di hedge fund. In matematica, la regressione è la pratica di trovare relazioni tra un gruppo di variabili. Ad esempio, gli analisti hanno trovato matematicamente fattori beta risolvendo per la dinamica delle esposizioni a diversi settori economici di gruppi di fondi azionari long/short.

Con il passare del tempo, i metodi di analisi, in precedenza oscuri e proprietari, che hanno aiutato alcuni gestori di hedge fund a raggiungere una sovraperformance, sono diventati più tradizionali. L'Alternative alpha ha iniziato a evolvere in beta alternativo. Una volta che queste tecniche sono state suddivise in un sistema di regole, sono state automatizzate da programmi informatici, e le operazioni alfa di ieri sono diventate le operazioni beta di oggi. L'unica ragione per cui il termine "alternativo" viene applicato per la classificazione odierna è di identificarlo come qualcosa di diverso dalle azioni convenzionali e dal reddito fisso.

Alla ricerca di rendimento addizionale e diversificazione
È importante notare che le strategie degli hedge fund possono essere gestite sia con modelli passivi che attivi. L'abilità e le conoscenze uniche di un gestore di portafoglio possono portare a risultati diversi da un algoritmo di trading passivo che si basa esclusivamente su ciò che può derivare dallo scraping dei database. Tuttavia, gli hedge fund utilizzano una varietà di strategie per catturare l'alfa, e molti di questi alfa possono ora essere replicati meccanicamente per fornire beta alternativi in un formato più accessibile per i fondi comuni d'investimento. I professionisti finanziari possono essere ben serviti da fondi che si affidano all'hedge fund beta come ulteriore fonte di potenziale di rendimento e diversificazione.
CFA® e Chartered Financial Analyst® sono marchi registrati di proprietà del CFA Institute.

1. Alpha è una misura di differenza tra i rendimenti effettivi di un portafoglio e la sua performance attesa dato il suo livello di rischio di mercato sistematico. Un alfa positivo indica una sovraperformance e un alfa negativo indica una sottoperformance rispetto al livello di rischio sistematico del portafoglio..

2. Beta misura la volatilità di un titolo o di un portafoglio rispetto al mercato..

3. I premi al rischio sono una forma di compensazione per gli investitori che tollerano un rischio supplementare a quello di un'attività priva di rischio..  

La diversificazione non garantisce un profitto né protegge da una perdita.

Gli investimenti alternatives comportano rischi unici che possono essere diversi da quelli associati agli investimenti tradizionali, compresa l'illiquidità e il potenziale di perdite o guadagni amplificati. Gli investitori devono comprendere appieno i rischi associati a qualsiasi investimento prima di investire.

Questo materiale è fornito solo a scopo informativo e non deve essere interpretato come una consulenza in materia di investimenti. Le opinioni sopra espresse possono cambiare in base alle condizioni di mercato e ad altre condizioni. Non vi è alcuna garanzia che gli sviluppi siano conformi alle previsioni.

Tutti gli investimenti comportano un rischio, compreso il rischio di perdita. Il rischio di investimento esiste con gli investimenti azionari, a reddito fisso e alternativi. Non vi è alcuna garanzia che gli investimenti raggiungeranno i loro obiettivi di performance o che le perdite saranno evitate.